About

Massimo Barbini

Dopo la laurea in Pittura con indirizzo Tutela e Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali si abilita all’insegnamento in Storia dell’Arte e Disegno presso l’Accademia di Belle Arti di Catania. Nel 2005 inizia la sua carriera accademica come docente di Pittura presso l’Accademia di Belle Arti Mediterranea di Ragusa. Nel 2007 conosce la realtà industriale di Frama Mosaici, con la quale inizia a collaborare e in questa occasione conosce il designer Giovanni Salerno e con lui fonda nel 2010 lo studio Jpeglab – laboratorio di arte, design e comunicazione; tuttora hanno la direzione artistica dei due brands nerosicilia e mosaicomicro.

Durante questi anni ha collaborato con diversi brand per la progettazione di prodotti per la comunicazione: visual design, graphic design, web site, video, fotografia, installazioni. Lo studio sui materiali e sui processi di produzione industriale, nell’ambito delle superfici, iniziato con Frama Moasaici, lo porta a collaborare con le aziende del distretto ceramico di Sassuolo, in particolare con 14oraitaliana, per la quale, con Giovanni Salerno, disegna quattro collezioni: pennelli, acquaforte e forma14 dedicate a Giorgio Morandi e un progetto di parquet dal nome niunau.

Nel 2010 nasce nerosicilia, pietra lavica dell’Etna che l’azienda trasforma in una nuova materia prima naturale, senza l’uso di prodotti chimici, ma attraverso un processo di lavorazione termico. Nel 2012 progetta, con lo studio jpeglab, la collezione Textone, che prevede una serie di decori su lastre di pietra lavica realizzati con vetro riciclato. Nel 2013 nasce mosaicomicro, prodotto\marchio, interamente realizzato con vetro riciclato dai monitor tv e pc dismessi. Con questo prodotto prendono forma le ricerche sulle materie di riciclo e sui processi di produzione a basso impatto ambientale che insieme all’elemento estetico danno vita a “mutliplem” progetto selezionato Adi Design Index 2016. Dal 2016 ha iniziato la collaborazione con l’azienda Pavimenti Sansone che dal 1939 porta avanti il concetto di tradizione e artigianalità unito all’innovazione industriale e al rispetto per l’ambiente con l’obiettivo di rendere contemporaneo un prodotto/materia che si sleghi dagli stereotipi di “tipicamente siciliano”, puntando a configurare una produzione di prodotti di “artigianato-industriale” dove i confini tra arte e design diventano sottilissimi.

Annunci